Maximiliano Cimatti

maximiliano cimatti

Ho sempre amato le storie. Da bambino creavo scenari e realtà immaginarie per i mei giochi, da ragazzo ho cominciato a scrivere poesie, racconti e canzoni che hanno letto in pochi, per fortuna. Poi è arrivata l'età delle responsabilità, del "guadagnarsi il pane", dei doveri e infine della consapevolezza (senza esagerare, però). Nel 2013 ho lasciato Ravenna e mi sono trasferito in una piccola casa sulle colline marchigiane, ho iniziato a praticare la crescita personale, a studiare la scrittura creativa e a scrivere narrativa, con calma e dedizione. E così sono arrivate le prime pubblicazioni di racconti in varie antologie, tra cui La semantica del crimine (Fernandel), un premio letterario nel 2016 e il primo romanzo nel dicembre del 2017, L'uomo di Elcito, (ed. Meridiano Zero). Nel frattempo ho capito di essere in grado di aiutare le persone a esprimere il proprio potenziale e mi sono diplomato come coach professionista. Oggi tengo lezioni di scrittura, svolgo l’attività di life coach e continuo a scrivere narrativa. Con calma...naturalmente.